F come Fortaleza


Anche se i suoi oltre 200 milioni di abitanti rendono il Brasile il quinto paese più popoloso del mondo, complessivamente il Brasile ha una bassa densità di popolazione. Questo perché la maggior parte della popolazione è concentrata lungo la costa, mentre nell'entroterra il paese è relativamente poco abitato, soprattutto in virtù della presenza della foresta amazzonica. La lingua ufficiale è il portoghese. La religione più seguita è il cattolicesimo, il che fa sì che il Brasile sia lo stato con il maggior numero di cattolici al mondo[7], seguita da una crescita notevole del pentecostalismo. La società brasiliana è considerata una società multietnica, essendo formata dai discendenti di europei, indigeni, africani e asiatici.


La nostra ambasciatrice Rosa Maria ci porta in Brasile con il quindim.

Ingredienti (per 6 quindim):

  • 6 tuorli d'uovo 
  • 2 uova intere 
  • 40 gr. di burro fuso 
  • 150 gr. di cocco grattugiato 
  • 120 gr. di zucchero
  • la scorza grattugiata di un limone verde 
  • 1 cucchiaio di succo di limone verde

Preparazione:
Montate i tuorli d'uovo e le due uova intere con lo zucchero finché non saranno gonfie e ben chiare. Aggiungete il cocco grattugiato, che avrete precedentemente bagnato per idratarlo, il burro fuso e la scorza e il succo di limone. Sbattete ancora per un paio di minuti e lasciare il composto riposare, coperto da un canovaccio, per un quarto d'ora. Preparate gli stampini monoporzione, o un piccolo stampo da ciambella che viene chiamato "quindão", ungendoli con burro fuso e cospargendoli di zucchero, in modo tale che quando sformerete i quindins scivoleranno facilmente senza rompersi. Sistemate gli stampini in una pentola capiente, versate acqua bollente immergendoli per 2/3 e cuocerli in forno caldo a 180° per circa 50 minuti o finché uno stecchino infilato nel centro non uscirà completamente pulito. Prelevate gli stampini dall'acqua, fateli raffreddare per una mezz'ora, poi delicatamente sformare i quindins e decorare con scorzette di limone.



In Brasile abbiamo cucinato per voi e mangiato per noi, i seguenti piatti:
video
Adeus

2 commenti:

  1. È stata una bellissima tappa. Terra e cucina meravigliosa. Grazie a Rosa Maria per l'ospitalità. Si riparte!

    RispondiElimina
  2. sempre più bello il nostro viaggio.... siamo grandi!!!!

    RispondiElimina