M come Minneapolis

Minneapolis è una città degli Stati Uniti, è la città principale dello Stato del Minnesota e capoluogo della contea di Hennepin. La città è situata nella parte sud-orientale del Minnesota, lungo le sponde delMississippi poco a nord della confluenza con il fiume Minnesota. 
Il nome Minneapolis deriva infatti dall'unione dei termini mni, che significa acqua in lingua Dakota e polis, città in greco. La città è anche nota con il nomignolo di "Città dei laghi" oppure "Mill City", in passato infatti l'attività economica principale era la molitura del grano.


La nostra ambasciatrice Simona ci porta negli Stati Uniti con gli Aebleskiver.

Ingredienti:
  • 1 uovo, codice 0
  • 250 ml. latticello mescolato bene
  • 1/2 cucchiaino di estratto di vaniglia
  • 25 gr. di farina integrale per dolci 
  • 100 gr. di farina
  • 1/2 cucchiaio di zucchero
  • 1 cucchiaino  (4 gr.) di lievito in polvere
  • 1/4 cucchiaino (1,6 gr.) di bicarbonato di soda
  • un pizzico di sale
  • 1 cucchiaio (14 gr.) di burro, fuso non caldo
  • zucchero vanigliato, per la superficie
Preparazione:
Rompete l'uovo e versate l'albume in una ciotolina. Attendete fino a quando raggiunga temperatura ambiente. Versate il tuorlo nel latticello e mescolate. Fate lo stesso con l'estratto di vaniglia.
Mettete tutti gli ingredienti secchi in una ciotola e mescolate con una frusta per areare.
Mettete la padella per aebleskiver sul fornello e scaldate a calore medio. Ungete gli incavi. 
Montate l'albume a neve ferma. 
Versate il liquido nella ciotola con gli ingredienti secchi e aggiungere anche il burro. Con una spatola mescolate fino a quando gli ingredienti sono appena amalgamati.
Aggiungete 1/3 dell'albume montato e inglobarlo delicatamente, poi ripetere con il resto. L'impasto non è completamente omogeneo.
Assicurarsi che la padella sia ben calda e ogni incavo ben unto. Versare circa 2 cucchiai (30 ml) di impasto in ogni incavo. L'impasto arriva appena sotto il bordo: se va oltre diventa difficile girare l'aebleskive. 

Le fasi di cottura degli aebleskiver:
L'impasto si gonfia e il divertimento comincia. Quando si è formata una crosticina, usare lo spiedino per ruotare di 1/3 ciascun aebleskive, come si vede nel video. Se l'incavo è ben unto, l'aebleskive scivola agevolemente. L'impasto ancora fluido scivola nell'area libera dell'incavo.
Poi di nuovo, quando si è formata una crosticina, usate lo spiedino per ruotare ancora di 1/3 ciascun aebleskive. Infine, fate ruotare ciascun aebleskive in avanti in modo che la parte ancora aperta scivoli in basso. In questo modo l'aebleskive assume la caratteristica forma a sfera.
Continuare a girare gli aebleskiver spesso per assicurare una cottura uniforme. Ci vogliono diversi minuti. Siate pazienti e non vi allontanate dalla padella. Assicuratevi che gli aebleskiver cuociano senza bruciare. Regolate il calore sotto la padella se diventa troppo calda. Fate la prova dello stecchino per verificare che l'aebleskive sia cotto. Trasferite su un piatto.
Ungete gli incavi vuoti e ripetete fino a quando tutto l'impasto sia utilizzato. All'inizio fate 3-4 per volta in modo da familiarizzarvi col processo. E usate la quantità di ingredienti che specifico: è ben gestibile per un principiante. Poi potete raddoppiare le dosi per accontentare un numero maggiore di ospiti.
Spolverate gli aebleskiver con zucchero vanigliato. Servite con salsa di mele o conserva di frutta.

---
Ora tocca a voi!

L di Lucerna

La Svizzera, ufficialmente Confederazione svizzera, è uno Stato federale dell'Europa centrale, composto da 26 cantoni indipendenti. La Svizzera è suddivisa in tre regioni linguistiche e culturali: tedesca, francese, italiana, a cui vanno aggiunte le valli del Canton Grigioni in cui si parla il romancio. Il tedesco, il francese, l'italiano sono lingue ufficiali e nazionali. Il romancio è lingua nazionale dal 1938 ed è parzialmente lingua ufficiale dal 1996. Alla diversità linguistica si aggiunge quella religiosa con i cantoni protestanti e i cantoni cattolici.


La nostra ambasciatrice Ivy ci porta in Svizzera con il birewegge.

Ingredienti:
  • 1 uovo
  • 1/2 cucchiaino di semi di papavero
  • zucchero a velo per spolverare
  • impasto
    • 425 gr. di farina 00
    • 1 cucchiaino di sale
    • 280 gr. di burro freddo
    • 50 gr. di zucchero
    • 1 cucchiaino di scorza di limone
    • 2 cucchiai di acqua fredda
  • ripieno
    • 250 gr. di albicocche secche
    • 200 gr. di prugne secche
    • 4 fichi
    • 150 gr. di uva sultanina
    • 250 gr. di pere fresche
    • 60 gr. di zucchero di canna
    • 1 cucchiaino di spezie miste (cannella, chiodi di garofano, noce moscata e zenzero)
    • 1 bastoncino di cannella
    • 50 ml. di liquore alla ciliegia
    • 40 ml. di acqua della frutta bollita
    • 20 ml. di sciroppo di fichi
    • 100 gr. di mandorle tostate
    • 2 cucchiai di farina di mais
Preparazione:
Preparate l'impasto seguendo questa ricetta.
Rimuovete il gambo e i semi della frutta (se presenti) e mette tutto dentro un contenitore capiente con abbastanza acqua da coprire tutto. Lasciate ammollo per 1 ora. Scolate e conservate l'acqua. Tagliate quindi finemente la frutta. Pelate le pere e tagliatele in pezzi sottili. Tagliate i fichi in piccoli pezzi e buttate i semini. Mettete la frutta in un contenitore e aggiungete lo zucchero, lo sciroppo, l'acqua che avete messo da parte, il liquore e le spezie e quindi cuocete per 5 minuti. Aggiungete la farina e le mandorle e mischiate. Togliete dal fuoco e lasciate raffreddare. 
Preriscaldate il forno a 180¨C.
Spianate l'impasto su carta da forno e formate un rettangolo di 26 cm. x 45 cm. Versatevi sopra la metà dell'impasto e arrotolatelo. Trasferite il rotolo su una teglia da forno e spennellate con tuorlo d'uovo e spolverate con i semi di papavero.
Cuocete per 30-40 minuti, sino a doratura. Spolverate con zucchero a velo e servite, preferibilmente con gelato "kaimaki".


In Svizzera abbiamo cucinato per voi e mangiato per noi le seguenti ricette:
video
Au Revoir - Arrivederci - Auf Wiedersehen